Colonproctologia

Procedura S.T.A.R.R.

Che cos'è


L'intervento viene praticato in casi di ostruzione meccanica del retto dovuta ad alcune patologie, quali il rettocele e l'invaginazine del retto.
La procedura S.T.A.R.R. (Stapled Trans Anal Rectal Resection - Prolassectomia con stapler eseguita per via transanale) consente di asportare i tessuti che ostacolano la defecazione rimuovendoli attraverso l'ano, senza incisioni chirurgiche, e di ricostruire un retto anatomicamente normale. L'operazione dura 20-30 minuti e non necessita di anestesia generale.

Post-intervento


Poiché non vi sono ferite, non sono necessarie medicazioni e il dolore postoperatorio è generalmente assente o lieve. Sono richiesti circa 1-2 giorni di ricovero ospedaliero.

Dopo l'intervento, la quasi totalità dei pazienti riduce drasticamente o smette di utilizzare lassativi e clisteri, osservando una significativa riduzione della sensazione di evacuazione incompleta, del dolore e dei tempi di defecazione.

Vantaggi e complicazioni


Si tratta di un intervento poco invasivo, efficace e sicuro. Il paziente non è obbligato ad interrompere l'alimentazione e in pochi giorni può riprendere le sue normali attività.

L'operazione non comporta rischi. Le complicazioni più comuni sono date dall'urgenza defecatoria e da leggere emorragie.

Prima pubblicazione: martedì 6 febbraio 2007
Ultima revisione successiva: lunedì 23 luglio 2007
Patologie colorettali

Patologie colorettali

La colite ulcerosa è una malattia a decorso protratto che interessa l'apparato gastro-enterico. Assieme alla malattia di Crohn, rientra tra le "malattie infiammatorie croniche intestinali". [...]