Di quanta vitamina D abbiamo bisogno?

Integratori di vitamina D? Inutili nella maggior parte dei casi, perché esiste un modo del tutto naturale e piacevole per assicurare al proprio organismo la giusta quantità di vitamina D: basta esporsi airaggi del sole ogni giorno (sempre con le dovute precauzioni per prevenire il tumore della pelle).

Ma a cosa serve la vitamina D? Michael F. Roizen della Cleveland Clinic spiega che una carenza di questa vitamina è collegata a malattie cardiache, diabete, osteoporosi e tumori alle ovaie e al seno.

Inoltre una recente ricerca ha scoperto che buoni livelli di vitamina D3 (calciferolo), la forma di vitamina D che l’organismo produce a seguito dell’esposizione ai raggi solari, rilassa i vasi sanguigni, migliora l’efficacia dei farmaci amici delle ossa e permette di perdere peso in modo più rapido.

Ma un integratore potrebbe non assicurare la quantità di vitamina D3 indispensabile per la salute: uno studio condotto su mille persone anziane in Gran Bretagna ha scoperto che gli integratori di vitamina D3 riescono ad alzare i livelli complessivi di vitamina D nel sangue meglio della vitamina D2. Roizen precisa che ogni persona ha bisogno di almeno 1000 UI di vitamina D3 al giorno, e gli over 60 devono arrivare a 1200 UI. Ma attenzione a non esagerare: superare le 2000 UI al giorno può causare problemi renali e fratture ossee.